CHIAMACI: +39 039 963.04.52 - 039 963.04.06
CHIAMACI: +39 039 963.04.52 - 039 963.04.06
CHIAMACI: +39 039 963.04.52 - 039 963.04.06

Il successo di una coreografia: Limbo Flash Mob Show

A distanza di anni ci ritroviamo a ripercorrere storie, a riguardare vecchi video caricati sulla rete di eventi, di flash mob, di unconventional action, ed a fare delle considerazioni sulle attività e sul lavoro che è stato fatto per renderlo un vero successo.

Oggi tocca alla coreografia e tutorial del dance show Limbo Flash Mob che ha ormai sfiorato le 247 mila visualizzazioni.

Il Limbo Flash Mob by Veratour è stato un evento eccezionale, uno show divertente ed un momento incredibilmente partecipato: sicuramente Daddy Yankee non si sarebbe aspettato di vedere il suo brano portato in piazza e ballato da così tante persone da diventare il più grande ed importante flash mob al mondo (fonte Wikipedia).

Un flash mob lungo, oltre i 17 minuti, che dopo aver fatto ballare 500 persone con un colpo d’occhio esagerato, ha visto protagonista tutta la piazza impegnata  nello storico ballo che sulle spiagge viene vissuto con divertimento ed allegria: il limbo. Quasi in un migliaio sono passati sotto il bastone orizzontale ballando, correndo, saltellando… Un vero, incredibile, successo dunque!

Ma… il merito di questo successo? 

L’organizzazione, certo, la comunicazione, certo, l’elemento giocoso, certo, il brand interessante che ha sponsorizzato l’evento ma… la coreografia proposta sulla rete è stata un punto fondamentale. Non era sicuramente semplice ma tanti, tantissimi, la sapevano perfettamente!

Qual’e’ il segreto di una coreografia di massa con appeal?

Indubbiamente alla base ci sta un grande lavoro di squadra: passare le informazioni corrette al coreografo (location, condizioni, situazione, afflusso…) che, a sua volta, dovrà elaborarle per creare qualcosa di strabiliante e contemporaneamente accessibile anche a chi, di mestiere, non fa il ballerino. Dopo di ché c’è la costruzione, l’assemblaggio del lavoro coreografico non è certo cosa di poco conto e, ancor più complesso, la traduzione “semplicistica” dei passi che dovrà diventare il tutorial che potrà determinare il valore della coreografia stessa: non è facile fare una coreografia per gli addetti ai lavori, ancor meno semplice è trasmetterla al mondo in modo adeguato. Completa questo processo un occhio allenato agli eventi di piazza: un pizzico della nostra conoscenza aiuta sempre i coreografi ad incollare insieme pezzi di arte della danza con elementi di puro divertimento derivanti dall’esperienza dei flash mob.

Ed ecco il risultato

    Commenta con il social che preferisci!